Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Un diario di cose celesti

Chi siamo? Perché?

La stella di Barnard e la solitudine cosmica

20 Aug 2012 01:16 PM – Michele Diodati

Un team di astronomi ha pubblicato uno studio che pone severi limiti alla presenza di pianeti intorno alla vicina stella di Barnard ed esclude definitivamente l’esistenza di due pianeti di tipo gioviano, “scoperti” negli anni ’60 dall’astronomo di origine olandese Peter van de Kamp. Questi nuovi risultati fanno da mesto contraltare all’entusiasmo con cui all’inizio degli anni ’70 fu varato il Progetto Daedalus, un ambizioso tentativo durato cinque anni di progettare un’astronave interstellare in grado di raggiungere la stella di Barnard e i suoi presunti pianeti nell’arco di una vita umana.

Leggi il testo integrale dell'articolo su Media Meraviglia.

L'astronave del Progetto Daedalus giunge in vista della stella di Barnard (illustrazione artistica). Cortesia: Adrian Mann

L'astronave del Progetto Daedalus giunge in vista della stella di Barnard (illustrazione artistica). Cortesia: Adrian Mann

Tag: Stella di Barnard, viaggi interstellari, Progetto Daedalus, velocità radiale, effetto doppler, moto proprio, osservatorio keck, articoli, nane rosse

Condividi post

La tua opinione

comments powered by Disqus
Powered by Disqus