Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Un diario di cose celesti

Chi siamo? Perché?

La regione di formazione stellare W3 Main

25 May 2010 05:25 PM – Michele Diodati

W3 è una regione in cui si stanno formando molte stelle massice, in una serie di ammassi stellari che si trovano a circa 6.000 anni luce dalla Terra, nel braccio a spirale Perseo della Via Lattea.

W3 fa parte di una vasta nube molecolare che comprende anche la superbolla W4, nota anche coma la Nebulosa Cuore (non visibile nelle immagini seguenti). Gli scienziati ritengono che la formazione stellare in W3 sia probabilmente influenzata dalla vicina W4, una bolla di gas in dilatazione che si estende per 100 anni luce.

Un possibile scenario è che W4 abbia innescato la formazione di massicci ammassi di stelle in W3, spingendo il gas molecolare verso i confini della bolla, presso cui si formano depositi molto densi, che diventano luoghi ideali di incubazione per la formazione di nuove stelle.

Un altro scenario è che l’espansione di W4 abbia prodotto un effetto domino di formazione stellare, generando prima l’ammasso IC 1795 (visibile nella prima immagine come un insieme di sorgenti di raggi X raggruppate nell’angolo inferiore sinistro), il quale, a sua volta, ha innescato la formazione di ammassi stellari in W3.

Centinaia di sorgenti di raggi X appaiono nella regione centrale di W3 Main. Questi brillanti oggetti puntiformi rappresentano un’estesa popolazione di stelle giovani, molte delle quali non visibili nella frequenze dell’infrarosso. I dati di Chandra mostrano che W3 Main è la regione di formazione stellare dominante all’interno di W3. Dal momento che le sue sorgenti di raggi X si trovano tutte alla stessa distanza, ma coprono una gamma di masse, età e altre proprietà differenti, W3 si presenta come un laboratorio ideale per studiare le caratteristiche della formazione stellare in questo braccio a spirale della Via Lattea.

Immagine composita (raggi X più luce visibile) della regione di formazione stellare W3 Main. Il verde e il blu rappresentano rispettivamente raggi X di bassa e alta energia, mentre il rosso mostra le emissioni ottiche. Cortesia: NASA / CXC /Penn State / L.Townsley <i>et al.</i> (raggi X); Pal Obs. DSS (frequenze ottiche)

Immagine composita (raggi X più luce visibile) della regione di formazione stellare W3 Main. Il verde e il blu rappresentano rispettivamente raggi X di bassa e alta energia, mentre il rosso mostra le emissioni ottiche. Cortesia: NASA / CXC /Penn State / L.Townsley <i>et al.</i> (raggi X); Pal Obs. DSS (frequenze ottiche)

Sorgenti di raggi X in W3 Main registrate dal telescopio spaziale Chandra. Si tratta di centinaia di stelle giovani, molte delle quali non visibili nell'infrarosso. Cortesia: NASA / CXC / Penn State / L.Townsley <i>et al.</i>

Sorgenti di raggi X in W3 Main registrate dal telescopio spaziale Chandra. Si tratta di centinaia di stelle giovani, molte delle quali non visibili nell'infrarosso. Cortesia: NASA / CXC / Penn State / L.Townsley <i>et al.</i>

La regione di formazione stellare W3, osservata nella luce visibile. L'area coperta dall'immagine si estende per 31 minuti d'arco, corrispondente più o meno al diametro angolare della Luna piena. Cortesia: Pal Obs. DSS

La regione di formazione stellare W3, osservata nella luce visibile. L'area coperta dall'immagine si estende per 31 minuti d'arco, corrispondente più o meno al diametro angolare della Luna piena. Cortesia: Pal Obs. DSS

Rappresentazione grafica della Via Lattea con l'indicazione dei vari bracci a spirale finora noti e della loro probabile posizione. Cortesia: NASA / CXC / M.Weiss

Rappresentazione grafica della Via Lattea con l'indicazione dei vari bracci a spirale finora noti e della loro probabile posizione. Cortesia: NASA / CXC / M.Weiss

Tag: w3 main, IC 1795, W4, formazione stellare, chandra x-ray, cassiopea, Perseo, nubi molecolari, articoli

Condividi post

La tua opinione

comments powered by Disqus
Powered by Disqus