Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Un diario di cose celesti

Chi siamo? Perché?

I canyon di Titano

31 Jul 2010 10:11 PM – Michele Diodati

Cortesia: NASA / JPL

L'animazione mostra una simulazione di volo su Titano, il maggiore dei satelliti di Saturno. Il territorio esplorato è chiamato Sikun Labyrinthus. Le informazioni topografiche sono state ricavate dalle rilevazioni radar della sonda Cassini e dai dati acquisiti dallo spettroradiometro della sonda Huygens, durante la sua discesa sulla superficie di Titano. Le elevazioni del terreno sono ipotetiche, ma organizzate a partire dall'assunto che vi siano dei fluidi che stanno scorrendo lungo un declivio.

Benché i materiali presenti sulla superficie di Titano siano diversi da quelli che si trovano sulla Terra - etano e metano liquidi al posto dell'acqua e probabilmente una sorta di argilla fangosa ricca di molecole organiche -, il paesaggio che hanno delineato è molto simile a quello che si può vedere in molte zone del nostro pianeta (nel White Canyon dello Utah, per esempio, ma anche nelle nostre Dolomiti): un labirinto di rilievi carsici, prodotto dalla disgregazione di un terreno fatto di roccia calcarea da parte dell'acqua o, come nel caso di Titano, di altri liquidi.

Modello tridimensionale dell'area di Sikun Labyrinthus su Titano. Cortesia: NASA / JPL / ESA / SSI e M. Malaska / B. Jonsson

Modello tridimensionale dell'area di Sikun Labyrinthus su Titano. Cortesia: NASA / JPL / ESA / SSI e M. Malaska / B. Jonsson

Riferimenti

Tag: articoli, titano, missione cassini

Condividi post

La tua opinione

comments powered by Disqus
Powered by Disqus